sabato 17 giugno 2017

Economia Collaborativa ed Economia della Condivisione: Novità dal Parlamento Europeo

Giovedì 15 giugno 2017, il Parlamento Europeo ha approvato la Risoluzione su un'agenda europea per l'economia collaborativa. È un passo avanti importante, in quanto partendo dalla comunicazione della Commissione Europea sullo stesso tema, del 2 giugno 2016 (COM(2016)0356), esprime importanti considerazioni. 

Al centro di tutto si pone il CONSUMATORE. In questo modello economico, può essere sia un semplice consumatore di servizi offerti da professionisti, sia un erogatore di servizi a sua volta, in questo caso si tratta di un "RAPPORTO PARI".

Il contesto normativo è fondamentale, ma il parlamento europeo, come faceva già la commissione, invita i paesi membri a non elaborare norme escludenti, con rigidi criteri di entrata nel mercato, bensì regole più flessibili. I requisiti di ingresso ci devono essere, ma devono essere proporzionati e giustificati. Serve un equilibrio tra Innovazione e Conservazione: L'ECONOMIA DELLA COLLABORAZIONE NON È UNA MINACCIA ALL'ECONOMIA TRADIZIONALE. Su questo ultimo punto c'è una forte presa di posizione.

Il quadro giuridico deve essere chiaro, così come i rapporti tra gli attori di questa nuova economia. Il consumatore deve essere protetto ma al tempo stesso non limitato. Occorre che le piattaforme svolgano un ruolo di intermediazione anche negli adempimenti fiscali, facendo anche da sostituti di imposta se serve. Devono proporre forme di autoregolamentazione tali da creare fiducia tra gli utenti, essere più trasparenti possibili, offrendo anche l'interoperabilità e portabilità dei dati utente, al fine di evitare il fastidioso effetto Lock-in.

La proposta di legge sulla SHARING ECONOMY, di cui sono secondo firmatario e relatore in commissione trasporti, va in questa direzione. Abbiamo deciso di trattare un sottoinsieme dell'economia della collaborazione, ovvero quella tra pari.

A breve dovrebbe ripartire l'iter di discussione e non vedo l'ora di pubblicare il nuovo testo base frutto di una ulteriore analisi filosofica/giuridica, con esperti e appassionati.

Ivan Catalano

martedì 6 giugno 2017

I miei emendamenti a supporto del comparto ferroviario merci approvati nel DL Manovrina

Durante la discussione alla Camera dei Deputati del Decreto Legge Manovrina, sono stati accolti ben 2 emendamenti da me presentati a supporto del comparto ferroviario merci.
Il primo emendamento riguardava la possibilità di risolvere l'annosa questione dei macchinisti che ho denunciato più di una volta (vedi qui e qui). L'emendamento punta a dire che le aziende nel settore ferroviario merci che intendono avvalersi di contributi pubblici per formare il personale, nel triennio 2017-2019, devono garantire l'assunzione del 70% del personale formato. È in linea con i principi dei finanziamenti europei alle imprese, puntando sulla crescita occupazionale. Il budget stanziato ammonta a 6 milioni di euro.
Al fine di incrementare la sicurezza del trasporto ferroviario è istituito, nello stato di previsione del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, un Fondo con una dotazione di 2 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017, 2018 e 2019, destinato alla formazione di personale impiegato in attività della circolazione ferroviaria, con particolare riferimento alla figura professionale dei macchinisti del settore merci. Le risorse di cui al presente comma sono attribuite alle imprese ferroviarie con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti sulla base delle attività di formazione realizzate, a condizione che le stesse abbiano comportato l'assunzione di almeno il 70 per cento del personale formato. I corsi di formazione possono essere svolti anche utilizzando le risorse umane e strumentali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, nonché avvalendosi di organismi riconosciuti dall'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie di cui al capo II del decreto legislativo 10 agosto 2007, n. 162. In ogni caso, il finanziamento delle iniziative è assicurato unicamente alle attività formative per le quali non vi sia stato alcun esborso da parte del personale formato e possono altresì essere rimborsati gli oneri per eventuali borse di studio erogate per la frequenza dei corsi. Agli oneri derivanti dall'attuazione dal presente comma si provvede mediante corrispondente riduzione dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 26, comma 1, lettera a), del citato decreto legislativo n. 162 del 2007, per il funzionamento dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie.
Il secondo emendamento invece è stato assorbito in un emendamento di Gandolfi riformulato e da me sottoscritto, che proroga lo sconto pedaggio, al fine di fare in modo che la strategia della "Cura del Ferro" possa trovare continuità fino al 2019.

Al fine di sostenere gli operatori della logistica e del trasporto ferroviario, le risorse di cui all'articolo 1, comma 294, della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 da corrispondere alle imprese ferroviarie per l'incentivazione del trasporto delle merci relative agli anni 2018 e 2019 sono attribuite al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti che le destina, nel rispetto della normativa europea, alle imprese ferroviarie alle stesse condizioni e modalità stabilite dall'articolo 11, comma 2-ter, del decreto-legge 25 novembre 2015 n. 185, convertito dalla legge 22 gennaio 2016, n. 9.

Ora il comparto può lavorare per raggiungere il 30% entro il 2030 e il 50% entro il 2050, di shift modale su ferro del trasporto delle merci.

Ivan Catalano

sabato 3 giugno 2017

#LogisticaUrbana: approvati miei emendamenti nel DL Manovrina su modifiche codice della strada

Ho presentato al Decreto Manovrina, un emendamento, che è stato approvato dalla commissione, che riguarda la logistica urbana delle merci. L'emendamento proposto fa seguito  al dibattito svoltosi a Roma il 23/10/2014, “Nuovi Modelli di Governance dalla distribuzione alla Smart Logistics”, presso il Campidoglio, tra vari soggetti fra i quali le associazioni dell’autotrasporto, il Governo e il Comune di Roma. 
Una delle maggiori problematiche della distribuzione urbana delle merci è stata individuata nella difficoltà di reperire piazzole per carico/scarico, spesso occupate da veicoli non commerciali. Le modifiche qui formulate prevedono, rispettivamente, l’utilizzo esclusivo delle piazzole di carico e scarico da parte dei soli veicoli commerciali, il correlativo divieto di sosta in tali aree per gli altri veicoli, la possibilità di rimozione dei veicoli in sosta presso le aree riservate al carico e allo scarico delle merci, nonché la possibilità di sanzionare la sosta non autorizzata nelle aree di carico e scarico merci attraverso dispositivi omologati dal Ministero.
Qui trovate un link dove è stata ripresa senza citarmi, questa questione.

Ivan Catalano

sabato 27 maggio 2017

#Retrofit Ibrido di Autobus per il TPL: approvato emendamento per finanziamenti

Come relatore in commissione trasporti del provvedimento A.C. 4444 (DL manovrina), durante la fase di discussione in commissione, nel mio parere, ho evidenziato come sarebbe stato opportuno che la commissione bilancio prendesse in considerazione la possibilità di modificare la norma, proposta da me nel 2015, per includere la trasformazione degli autobus al fine di migliorare la efficienza energetica. 

h) dovrebbe valutarsi l'opportunità di integrare l'articolo 27 con una limitata modifica all'articolo 1, comma 866, primo periodo della legge 28 dicembre 2015, n. 208, volta a precisare che il Fondo ivi istituito, per assicurare il miglioramento dell'efficienza energetica, è «finalizzato all'acquisto, anche diretto o per il tramite di società specializzate, al noleggio, nonché alla riqualificazione energetica dei mezzi adibiti al trasporto pubblico locale e regionale»; 

Ieri in commissione bilancio, ho contribuito a riformulare l'emendamento Biasotti, che poi ho sottoscritto, per concretizzare questo parere nel decreto.


Un altro passo avanti che consentirà di fare risparmiare le amministrazioni pubblica nel passaggio del materiare rotabile verso la mobilità sostenibile.

Ivan Catalano

venerdì 26 maggio 2017

DL Manovrina: Approvato mio emendamento per interoperabilità delle colonnine di ricarica

Buongiorno a tutti.

E' in questi giorni in discussione alla Camera la Legge di Conversione della c.d. "Manovrina". Ho proposto numerosi emendamenti alla parte relativa ai trasporti, fra i quali uno specificamente rivolto all'interoperabilità delle colonnine di ricarica. In assenza di uno standard unificato, si rischia infatti una situazione simile a quella una volta esistente per la ricarica dei telefoni mobili, prima della generalizzata adozione dei caricatori micro-usb. Il sistema di ricarica installato sul singolo veicolo potrebbe infatti essere incompatibile con una parte, anche significativa, delle colonnine esistenti. Ciò, da una parte, ridurrebbe ulteriormente la densità utile di tali cruciali punti di ricarica, così disincentivando la mobilità elettrica. Dall'altra, potrebbe essere sfruttato da alcuni dei soggetti presenti sul mercato per limitare la concorrenza.

Per questo, ho depositato un emendamento all'art. 48, già approvato, con il quale si prevede che, nell'ambito del Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica, si provveda "all’identificazione di standard minimi di interoperabilità delle nuove colonnine di ricarica, pubbliche e private, finalizzati a garantire la loro più ampia compatibilità con i veicoli a trazione elettrica in circolazione”.

A presto.

Ivan Catalano

LinkedIn

Post più popolari

Etichette

interrogazioni (115) Trasporti (58) poste (54) Politica dei Trasporti (46) Riflessioni (26) retrofit (25) M5S (20) MIT (20) NCC (19) Codice della Strada (18) Autotrasporto (17) Ferrovie (16) Rinnovabili.it (16) Taxi (16) ALDE Press (15) TPL (14) OpenDATA (13) sottoscrizioni (13) Cargo Ferroviario (12) concorrenza (12) Agenda Digitale (9) Aeroporti (8) Albo degli autotrasportatori (8) UBER (8) carpooling (8) Documento unico del veicolo (7) Lavori di Commissione (7) Ministro Lupi (7) Proposte di Legge primo firmatario (7) autostrade (7) Cabotaggio (6) Mozioni (6) PRA (6) Porti (6) Risoluzioni (6) disabili (6) infrastrutture (6) intergruppo innovazione (6) interpellanza (6) sharing economy (6) A.C. 2679 (5) AGCM (5) Affari esteri (5) Internet (5) Motorizzazione Civile (5) SEA Handling (5) giustizia (5) ANSV (4) ANV (4) Corridoio Genova Rotterdam (4) Costituzione (4) ENAV (4) Interno (4) Lettere (4) MCTC (4) Mafia (4) Parlamento Europeo (4) Politica internazionale (4) Privativazione (4) Pubblica amministrazione (4) Tabagismo (4) dispositivo unico (4) idrogeno (4) omicidio stradale (4) referendum (4) sigarette (4) A.C. 1836 (3) A.C. 2215 (3) A.C. 2584 (3) A.C. 2629 (3) AGCOM (3) AIFA (3) ALDE (3) Commissione IX (3) Digital Divide (3) Dukic (3) Israele (3) Legge Stabilità (3) Legge di Delegazione Europea (3) MISE (3) MIUR (3) ModemLibero (3) Nuovo Primo Valico (3) Ordine del giorno (3) Palestina (3) Partito Liberale Italiano (3) RFI (3) RiformaCostituzionale (3) Svizzera (3) Tasse e fisco (3) Terzo Valico dei Giovi (3) UIRNet (3) UberPOP (3) emendamenti (3) ergastolo della patente (3) home restaurant (3) regioni (3) scelta civica (3) semafori (3) sicurezza (3) terremoto (3) A.C. 2093 (2) A.C. 2381 (2) AGID (2) Approved (2) Audizione (2) AutoBlu (2) Busto Arsizio (2) Casaleggio (2) FAP (2) Italicum (2) Lobbying (2) Malpensa (2) Quarto Pacchetto Ferroviario (2) Reddito di Cittadinanza (2) Risoluzione 7/00152 (2) Telefonia (2) Unione Europea (2) banche (2) collegato ambientale (2) creative commons (2) cyberbullismo (2) eolico (2) filtro antiparticolato (2) metano (2) news varie (2) otto per mille (2) scatola nera (2) vaccinazioni (2) variante di valico (2) velocipedi (2) (COM(2013)315) (1) (COM(2013)316) (1) A.C. 1214 (1) A.C. 1964 (1) A.C. 2012 (1) A.C. 2433 (1) A.C. 254-272 (1) A.C. 2568 (1) A.C. 68/110/1945-A (1) ALDE congresso 2016 (1) ART (1) Abruzzo (1) Anti-Abbandono (1) Bilancio della camera 2014 (1) BluMed (1) CNR (1) CRIF (1) Chiesa cattolica (1) Cina (1) Commissione Questioni Regionali (1) Corte Costituzionale (1) DL 47/2014 (1) DL 66/20014 (1) DL 91/2014 (1) DL Irpef (1) DL enti locali (1) Debito pubblico (1) Decreto capitali esteri (1) Difesa (1) Ecomondo 2016 (1) Emergenza Abitativa (1) FertilityDay (1) FlatTax (1) Fondo ammortamento titoli di stato (1) GILDA (1) Grecia (1) INVALSI (1) IRAP (1) IRPEF (1) IS (1) IVASS (1) IoVotoSì (1) Kurdistan (1) Lamrecor (1) Lazio (1) Lombardia (1) Lost pay (1) MEF (1) ONU (1) Openpolis (1) ParlamentoCasaDiVetro (1) Piano Casa (1) RAI (1) RPC (1) Rinnovabili (1) SGI (1) Salute (1) Senato (1) Siria (1) TAV (1) TTIP (1) Tibet (1) Toscana (1) Trenord (1) Vecchio Sito (1) Via della seta (1) accam (1) amatrice (1) bagheria (1) buoni locali (1) carburanti (1) carcere (1) civici e innovatori (1) collegato agricolo (1) commissione europea (1) commissione uranio (1) comunicato stampa (1) concorsi (1) conoe (1) costituente liberale (1) cultura digitale (1) dimissioni in bianco (1) diritti civili (1) droga (1) eCall (1) editoria (1) elezioni2016 (1) energia (1) gas (1) gig economy (1) interventi in aula (1) interviste (1) l'Aquila (1) labuonascuola (1) legalizzazione (1) legittima difesa (1) liberalizzazione (1) medicina (1) mobility r-evolution (1) opencantieri (1) opencivitas (1) parere (1) parlamento pulito (1) pdl2792 (1) petrolio (1) polizia postale (1) prostituzione (1) riforma dei partiti (1) sanità (1) scuola (1) tassazione (1) trasparenza (1) whistleblower (1) yoga (1)

Etichette Vecchio Sito

interrogazioni poste Comunicati Stampa Risoluzioni Lavori di commissione Aeroporti Commissione IX C730 Interporti Retrofit A.C. 1865 Tpl Polizze Assicurative Codice della Strada Destinazione Italia Irisbus Open Data Parlamento Europeo Riflessioni A.C. 1920 Commissione XI Contratto di Programma 2013 Rfi Nokia Siemens Network AGCM Canone RFI Ferrovie Quarto Pacchetto Ferroviario SEA Handling A.C. 1682 Agenda Politica Aggiornamenti Albo degli autotrasportatori Audizioni C997 Commissione VI Decreto Del Fare Easyjet Fiumicino Fondo di Garanzia e Microcredito IVASS Lupi MIT Motorizzazione Civile Pra Privatizzazioni Ryanair Svizzera autorità dei trasporti autostrade enav tutor A.C. 1214 ANSV APER ATM Acqua Alitalia Amici animali Appello Appello PAC Approved Assotir Atto 75 Autorità portuali Banca del Mezzogiorno Chiliamcisegua Commissione TRAN al PE Consulenti Consultazioni Corridoio Genova Rotterdam Debito pubblico Diritti umani Elcon Enac Energie Rinnovabili Elettriche Enpa Eolo a 4 zampe Fondo ammortamento titoli di stato GPL Greenpeace Lac Lav Legalità Legge 104/92 Leidaa Libri Malpensa Noianimali OGM Oipa Piano Nazionale ITS Politica Trasporti Politica dei Trasporti Porti Proposte di Legge primo firmatario Rendicontazione Report S.o.s. Levrieri SISTRI Saluti Semplificazioni Sicurezza stradale Sondaggi Stabilità 2013 Tachigrafo Digitale Telefonia Trasporti Trenord UIRnet beppegrillo commissione X conisgli di leggere cyberbullismo eCall interventi in aula m5s missioni pippo baudo postel webtax